Questo sito utilizza cookie per gestire, personalizzare e ottimizzare la Vostra esperienza di navigazione del sito, rispettando la privacy dei dati personali e secondo le norme vigenti. Proseguendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni Vi invitiamo a consultare la pagina relativa all’informativa.

MONTAGGIO

02 180 Sch mont stazioneLa stazione anticondensa, per mezzo di una valvola miscelatrice termostatica tarata a circa 55°C, innalza automaticamente la temperatura di ritorno al di sopra di quella di condensazione ed evita la formazione di condensa che potrebbe depositarsi sulle pareti interne della caldaia e della canna fumaria, migliorandone così l’efficienza della combustione, aumentandone la durata e riducendone le emissioni inquinanti.    

 

 

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

Fase 1 - Avvio dell’impianto (riscaldamento caldaia)03 175 Fase 1
Durante la fase d’accensione la valvola termostatica è chiusa verso l’utilizzatore A, il fluido circola attraverso il bypass B e rientra in caldaia attraverso la porta AB. Questo stato rimane stabile fino al raggiungimento della temperatura di taratura della valvola termostatica (es.55°C). 

 

 

Fase 2 - Caricamento dell’impianto (riscaldamento accumulo)04 175 Fase 2
La valvola termica in questa fase inizia a “pendolare” (si apre, si chiude, ecc…) per mantenere costante la temperatura del fluido che entra in caldaia. La porta A inizia ad aprirsi, lasciando passare del fluido, e la porta B a chiudersi proporzionalmente, riducendone la  funzione di by-pass.

 

Fase 3 - Impianto a regime05 175 Fase 3
Con il procedere del processo di combustione la temperatura del fluido aumenta progressivamente e la valvola termostatica apre completamente la porta A ed esclude il by-pass B chiudendolo. Ad una temperatura di +10°C rispetto a quella d’apertura, l’impianto è stabilmente in funzione e la temperatura del fluido di mandata può salire fino al valore preimpostato.