Questo sito utilizza cookie per gestire, personalizzare e ottimizzare la Vostra esperienza di navigazione del sito, rispettando la privacy dei dati personali e secondo le norme vigenti. Proseguendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni Vi invitiamo a consultare la pagina relativa all’informativa.

MONTAGGIO

02 680x235 Sch mont gruppo
Fig.1 - Schema montaggio destro        
Fig.2 - Schema montaggio sinistro

Il gruppo anticondensa viene fornito di serie per essere montato a destra del generatore, come raffigurato nella fig.1, ma è possibile installarlo anche alla sua sinistra, come raffigurato nella fig.2, posizionando i termometri nelle apposite sedi poste sul lato opposto del dispositivo. La variazione del montaggio deve rispettare le seguenti indicazioni:
• sul tubo di ritorno in modalità miscelazione, rispettando le direzioni del flusso indicate sul corpo del dispositivo
• in posizione verticale (con l’asse del circolatore orizzontale) per consentire la circolazione naturale ed il funzionamento della valvola a clapet.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

03 250 Gruppo 745Fase 1 - Avvio dell’impianto (riscaldamento caldaia)
All’accensione della caldaia, la valvola termostatica è completamente chiusa verso il ritorno dell’utilizzatore (porta A) e tale condizione permane fino a quando il fluido, riscaldato dal generatore di calore, non raggiunge la temperatura di apertura della valvola termica (corrispondente a quella di taratura, ad esempio 55°C). Durante questa fase il fluido mandato dalla caldaia ricircola interamente attraverso il by-pass (porta B) e la temperatura di caldaia aumenta velocemente. 

 

 

04 250 Gruppo condFase 2 - Caricamento dell’impianto (riscaldamento accumulo)
Al raggiungimento della temperatura di apertura (es. 55°C), la via di ritorno delle utenze (porta A) viene proporzionalmente aperta mentre, nel contempo, il bypass (porta B) viene chiuso. La temperatura in caldaia sale lentamente cedendo energia all’utenza, la valvola regola la temperatura di ritorno del fluido in modo che questa sia costante e non scenda più al di sotto di quella di taratura (es. 55°C).

 

 

 
05 250 Gruppo 745Fase 3 - Impianto a regime
A partire dalla condizione riportata al punto 2, la temperatura di mandata aumenta progressivamente fino alla completa apertura della valvola termica (porta A) e alla relativa chiusura del by-pass (porta B). Questo avviene a circa 10°C in più rispetto alla temperatura di apertura o taratura (quindi, nell’esempio in oggetto, a circa 65°C). A questo punto l’impianto è in funzione e la temperatura del fluido di mandata può salire fino al valore impostato.

 

 

06 250 Gruppo 745Fase 4 - Circolazione naturale
La circolazione naturale del fluido attraverso il clapet si attiva non appena la pompa si arresta e l’energia restante nel generatore viene trasferita al serbatoio. Questa funzione si attiva come dispositivo di sicurezza, in caso di arresto della pompa per mancanza di corrente o guasto della stessa, evitando così che la temperatura nel generatore possa raggiungere elevati livelli di pericolosità.
ATTENZIONE: Per attivare la funzione di circolazione naturale svitare la vite di comando in senso antiorario. É possibile in qualsiasi momento bloccare il clapet avvitando in senso orario la vite (operazione da fare con circolatore in funzione).